Opera Nr. 3

site_specific: Bunker n° 3 Fortezza (22.08-23.08.2009)

Opera Nr. 3 (site_specific). Prove generali

1 commento»

  Manuel Chieregato wrote @

Il pregio dell’installazione sonora “Opera n. 3: site_specific bunker n° 3” di Tiziano Popoli – che ha replicato non stop a Fortezza per due giorni consecutivi, esattamente una settimana fa, nel week end fra il 22 e il 23 agosto 2009 – sta, innanzi tutto, nell’averci restituito ciò che, l’estate scorsa, invece ci era stato sottratto dall’invadente formicaio di cuffie e auricolari, in cui, difatti, erano implose le pur interessanti e suggestive installazioni di Manifesta7: la rivalutazione e la riscoperta per fini creativi dell’acustica tipica di un luogo originariamente non pensato specificamente per le arti, che qui non sono state soltanto attuate grazie all’applicazione meccanica e automatica della tecnica, della teoria, della fisica e di altre simili conoscenze accademiche del suono, fra le quali un professionista deve saper destreggiarsi (sarebbe troppo scontato e per nulla artistico!), ma anche, in qualche modo, partorite dall’ascolto sensibile e profondo dell’artista che vi si è posto di fronte e che, con questa, dimostra di avere intrattenuto un dialogo, la cui testimonianza si è rivelata toccante e suggestiva per una larga porzione di pubblico (che ha fatto registrare puntualmente il tutto esaurito ad ogni replica), compreso quello più sprovveduto in questioni di musica ed arte contemporanee (cosa che sembrerebbe contraddire anche certi luoghi comuni sull’incomprensibilità delle espressioni artistiche delle élite odierne).
Il pregio di “Opera n. 3”, tuttavia, sta anche (e non da meno!) in una considerazione che, da quanto detto, possiamo dedurre: se è vero che il dialogo fra diversi (diverse culture, diverse religioni, come oggi urgentemente s’impone, ma anche, come nel nostro caso, diverse destinazioni del medesimo luogo, nonché diverse sensibilità, quali possono esserlo, infatti, quella dell’architetto, cui è stata commissionata un’opera bellica, e quella del musicista, cui è stata affidata la composizione d’un’opera musicale, eccetera) sia creativo, arricchente, illuminante (colesterolo buono per una cultura ed una società su più fronti sclerotizzate – come, ad esempio, le nostre – e vitamina per cervelli che, in un’epoca di tanta tv e niente cortile, tanto lavoro e niente svago, sembrerebbero esser stati ricreati ad immagine e somiglianza di Oetzi), ritengo che un simile esercizio musicale – che tuttavia fra Dante, canti e suoni delle meditazioni religiose del lontano Oriente, nel nostro caso, assomiglia assai più ad un esercizio spirituale – sia da promuoversi, da ripetersi e da diffondersi fra gli artisti (di qualsiasi disciplina, della nostra provincia e non solo), in questo bunker (invero troppo umido al momento e bisognoso di un intervento che lo renda meglio vivibile, sia per il pubblico sia per chi vi lavorerebbe), ma anche in ambienti già di per sé vivibili e altrettanto interessanti, che attendono soltanto di essere riscoperti e riscattati, per assurgere a nuova vita – quella dell’arte, in fin dei conti, è una gran bella palingenesi di tutto rispetto! – come il suddetto forte, che, pensati in origine per difendere l’uomo dalle proprie stesse paure (anzi, detto con umorismo junghiano, dalla paura dalla propria stessa ombra!), potrebbero (anzi, dovrebbero!) diventare fecondi ventri materni di quella creatività che eterna spira nell’aria (e di cui tutti, coscienti o no, partecipiamo), cui però solo l’artista (centro catalizzatore delle tensioni che vivificano l’umanità, cui al più presto dovrà essere compiutamente riconosciuta la dignità del proprio impegno) può conferire sia quella forma intelligibile e durevole, sia quella voce interpretativa adeguata di cui un comune sentire abbisogna.
Domenica, 30 agosto 2009
Manuel Chieregato


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: